BBQ: Spigola protetta - 1118 visite

AutoreMessaggio

Utente senior

Registrato: 01/09/2009 11:50
Messaggi: 287
Argomenti: 141
Residenza: Osimo - Macerata
Sito Web

Pubblicato: mer 17 ago 2011 18:34 - clicca sulle foto per ingrandire

Titolo completo: Spigola al profumo di limone e prezzemolo, ricoperta di prosciutto croccante.

Ingredienti:
1 Spigola a testa del peso di circa 400 gr
20 gr di foglie di prezzemolo
100 gr di prosciutto magro e possibilmente poco salato
pepe nero
buccia di limone
Olio extravergine d'oliva
Succo di limone

Preparazione:
Pulire le Spigole privandole delle squame, delle branchie e delle interiore, asciugarle bene con carta da cucina.
Sfilettarle lasciandole attaccate sul dorso, alla testa ed alla coda. Per fare bene questa operazione, iniziare dalla pancia seguendo col coltello flessibile la spina centrale, senza uscire dalla pelle sopra. Spezzare poi con le mani la spina centrale appena sotto la testa e sulla coda.
clicca per ingrandire

Spolverare i due filetti di pepe, mettere un poco di prezzemolo tritato finemente da asciutto, aggiungere due, tre pezzetti di buccia di limone, solo il giallo.
clicca per ingrandire

Richiudere i due filetti uno sull'altro, adagiare la Spigola cos composta su un letto di fettine di prosciutto, chiudere queste attorno al pesce e legare in pi punti con spago da cucina fino.
clicca per ingrandire

Cuocere a cottura diretta con temperatura elevata, su griglia di ghisa il tempo necessario al prosciutto di diventare croccante, girandole una sola volta. Se il carico di carbonella elevato, due minuti massimo per lato.
clicca per ingrandire

clicca per ingrandire

clicca per ingrandire

Spostare i pesci in cottura indiretta, aggiungere dei liquidi in una leccarda sopra il fuoco per mantenere umida la camera di cottura, chiudere il coperchio e cuocere per 5 minuti.
clicca per ingrandire

Far riposare due minuti fuori dal BBQ, togliere gli spaghi e servire con un filo di citronette fatta con succo di limone e olio extravergine nelle proporzioni di una dose di succo 5 dosi di olio. (1/5).
Questa tecnica di cottura aiuta a non far attaccare la pelle del pesce sulla griglia, originariamente si utilizza per le Trote, ma siccome io non mangio pesce di lago e fiume, l'ho applicata al pesce di mare.

 

quando pensi di aver letto di tutto ecco che ti appare questa denominazione: alimenti grassi ma dietetici o light...e fu cos che la testa inizi a girare, l'aria a mancare, il sangue a salire al cervello, eppoi pi nulla.

torna sù
  • Autorizzazioni:
  • non puoi inserire nuovi argomenti
  • non puoi rispondere agli argomenti
  • non puoi modificare messaggi
  • non puoi cancellare messaggi