pizzette di pasta Napoletane - 4931 visite

AutoreMessaggio

Utente super

Registrato: 05/04/2008 22:47
Messaggi: 1007
Argomenti: 106
Residenza: ISOLA D'ELBA

Pubblicato: ven 19 feb 2010 23:46 - clicca sulle foto per ingrandire

Avevo promesso a concy di realizzare queste pizze di pasta e di postare la ricetta, eccoti accontentata carissima concettina.
Prima di postare foto e ricetta devo spendere due righe per introdurre questa pietanza.
In molte case di Napoli e anche in casa mia a Torre del Greco, mia madre da buon Napoletana e casalinga, non buttava via mai niente, gli avanzi di pasta li rigenerava in tutti i modi per non buttarli. Quando avanzava la pasta in bianco, la metteva da parte e la sera o il giorno dopo ci metteva dentro 2 uova una bella grattugiata di formaggio pecorino romano e parmigiano, una spolverata di pepe e sale, rimestava il tutto e in una padella con un filo d'olio faceva delle pizze di pasta che l'odore si sentiva per tutto il vicinato, ahhhh che bei profumi. Invece la pasta con il sugo di ragù avanzato, la metteva in una padella insieme a 2 uova, parmigiano o pecorino romano, pepe, sale una noce di burro e strapazzava il tutto, ecco con questi avanzi si faceva a botte per mangiarli. Queste sono l'evoluzione moderna delle pizze di pasta avanzata e come vi dicevo per i panzerotti se passate per Napoli, non esitate a fermarvi ad una friggitoria e assaggiate queste prelibatezze, ne rimarrete estasiati come concettina.


Mi è venuta un'idea................................Si potrebbero fare all'isola d'Elba che ne dite?

clicca per ingrandire


Ingredienti:
500 gr di pasta tipo bucatini oppure quella che avete a disposizione in casa

besciamella:
1 litro di latte
120 gr di farina
120 gr di burro
1 cucchiaino di sale
noce moscata
pepe a piacere

soffritto di piselli:
200 gr di piselli freschi surgelati
150 gr di prosciutto cotto tagliato a piccoli dadini
1/2 cipolla bianca
3 cucchiai di olio evo
3-4 cucchiai di vino bianco secco




pastella e impanatura:
4 uova
Farina q.b.
Acqua q.b.
Sale q.b.
1/2 kg di Pangrattato

condimento:
250 gr di scamorza oppure formaggio a pasta compatta (non usate la mozzarella)
75 gr di pecorino romano grattugiato
75 gr di parmigiano grattugiato


Procedimento:

Mettete una pentola al fuoco con tanta acqua che possa contenere la pasta, salate e portate ad ebollizione, se avete a disposizione i bucatini o pasta lunga spezzettatela ad una misura di 5 cm di lunghezza circa e cuocetela molto al dente e appena pronta raffreddatela sotto l'acqua fredda, se invece e pasta lunga avanzata tagliatela a pezzetti con una forbice. Mettete una pentola al fuoco con il latte e riscaldatelo, in un'altra pentola sciogliete il burro e incorporate la farina, versate a filo il latte caldo, addensate la besciamella, regolate di sale, aromatizzate con noce moscata,pepe e lasciatela raffreddare. Tagliate molto fine la cipolla, mettetela in una padella assieme all'olio e i dadini di prosciutto cotto, fate rosolare il tutto e sfumate con il vino bianco, aggiungete i piselli e saltateli nel soffritto.
Prendete un largo recipiente che possa contenere il tutto, versateci dentro la pasta, la besciamella, il soffritto con i piselli, il formaggio grattugiato e la scamorza, mescolate bene il tutto e riponetelo in frigo per almeno 3 ore.
Per la pastella esterna, pesate le uova e aggiungete lo stesso peso di acqua, sbattete il tutto con un apposito attrezzo, continuando a sbattere aggiungete tanta farina fino a quando il composto immergendovi un dito e alzandolo vi farà un velo denso al dito stesso. Salate quanto basta.

Prendete la pasta dal frigo, aiutandovi con un grosso cucchiaio prelevate la pasta e formate delle grosse polpette di pasta, riponetele man mano in una teglia, una volta esaurito l'impasto passate i pezzi di pasta nella pastella e poi nel pangrattato che farete aderire bene schiacciandole un po’.
Mettete al fuoco una pentola per il fritto, metteteci dentro abbondante olio d'arachidi e portate a temperatura sostenuta 170-180°C, friggete le pizze di pasta facendole dorare su entrambi i lati, riponetele su carta assorbente e servitele calde.

 

Di fronte a una guantiera di babà tutte le controversie si appianano, e la Pace e la Concordia regnano sovrane. Un grande sapore ha sempre la meglio sui dissapori: grandi o piccoli che siano.

(Modificato 2 volte, ultima modifica: lun 20 dic 2010 23:39)

torna sù

Utente super

Registrato: 30/09/2008 10:19
Messaggi: 1238
Argomenti: 71
Residenza: Teramo-Ancona

Pubblicato: sab 20 feb 2010 00:33 - clicca sulle foto per ingrandire

Mamma mia, zio Salsiiiiii, sono proprio loro!!!!! Grazieeeeeeeee!!!!!! Credo che le farò prestissimo! Per farle all'isola d'Elba..... ci sto, ci mettiamo anche 2 alghette?????? Laughing
Grazie ancora, mi hai fatto un regalone oggi! Smackkkkkkk!!!! kiss kiss kiss kiss kiss kiss

 

Barcollo ma non mollo...

torna sù

Utente esperto

Registrato: 19/02/2007 09:53
Messaggi: 3884
Argomenti: 510
Residenza: roma
Facebook

Pubblicato: sab 20 feb 2010 09:53 - clicca sulle foto per ingrandire

Che spettacolo fratèèèèèèè !!! Pure a casa mia si facevano queste cose da leccarsi i baffi fino alle orecchiee Smile Smile e le faccio ancora adessoo , ma sotto forma di frittata , con tutti i tipi e ricette di pasta avanzati Smile
Come le fai tu pero' non le ho mai fatte , quindi bisogna provvedereeee Smile Smile Smile
X l'isola d'elbaaa ??? Ottima idea ok ok ok

 

Se urli tutti ti sentono.. se bisbigli ti sente solo chi ti sta vicino,ma se stai in silenzio solo chi ti ama ti ascolta (Gandhi)

torna sù
 
  • Autorizzazioni:
  • non puoi inserire nuovi argomenti
  • non puoi rispondere agli argomenti
  • non puoi modificare messaggi
  • non puoi cancellare messaggi