Stufatura nel forno? - 7137 visite

Messaggio
Pubblicato: lun 19 ott 2009 23:55
AUTORE: novellina
Utente novello, Registrato: 19/10/2009 23:46, Messaggi: 11, Argomenti: 3, Residenza:
Testo del Messaggio

Ciao a tutti! Dopo aver prodotto formaggi freschi, vorrei cimentarmi nella produzione di una caciottina casalinga....ma non mi sono chiari alcuni passaggi:
- stufatura: anzichè farla nel pentolone, posso effettuarla in forno circondando la fascella con acqua bollente e tenendo il forno chiuso per 20 ore? Dite che si manterrà la temperatura? L'idea di dover cambiare l'acqua ogni 4 ore (magari anche di notte) mi scoraggia un po'........
- stagionatura: non avendo la cantina, mi sembra di aver capito che si possa fare anche in frigo, ma per quanti giorni?
Grazie a chi vorrà rispondere!

ah! un altro dubbio:
- dopo aver realizzao la cagliata, devo metterla nella fascella per far sgocciolare il siero.......ma per quante ore? Devo metterla in frigo o fuori dal frigo?

 

Messaggio
Pubblicato: mar 20 ott 2009 08:31
AUTORE: torta_della_nonna
Utente esperto, Registrato: 19/02/2007 09:53, Messaggi: 3884, Argomenti: 510, Residenza: roma, pagina Facebook
Testo del Messaggio

novellina ha scritto: Ciao a tutti! Dopo aver prodotto formaggi freschi, vorrei cimentarmi nella produzione di una caciottina casalinga....ma non mi sono chiari alcuni passaggi:
- stufatura: anzichè farla nel pentolone, posso effettuarla in forno circondando la fascella con acqua bollente e tenendo il forno chiuso per 20 ore? Dite che si manterrà la temperatura? L'idea di dover cambiare l'acqua ogni 4 ore (magari anche di notte) mi scoraggia un po'........
- stagionatura: non avendo la cantina, mi sembra di aver capito che si possa fare anche in frigo, ma per quanti giorni?
Grazie a chi vorrà rispondere!

ah! un altro dubbio:
- dopo aver realizzao la cagliata, devo metterla nella fascella per far sgocciolare il siero.......ma per quante ore? Devo metterla in frigo o fuori dal frigo?


ciao novellina, benvenuta tra noi !! Very Happy
La stufatura credo si possa fare nel forno spento
io metto un po' del siero bollente, (dopo aver fatto la ricotta)dentro un contenitore, appoggio dentro al contenitore una griglia che non tocchi il siero,
metto sopra alla griglia il formaggio,
copro con un altro contenitore e lascio cosi' x tutta la giornata.
Non ho mai cambiato l'acqua, tantomeno ogni quattro ore Shocked
Anche se l'acqua , ( o il siero che io uso) si raffreddano, non fa niente, e' l'umidita' che si forma all'interno delle due ciotole che fa spurgare il formaggio .
Ho sempre fatto in questo modo e non ho mai avuto problemi.
La stagionatura io la faccio appunto in frigo, ma solo d'estate,
in inverno tengo le caciottine su una mensola in cucina e le rigiro ogni due giorni.
Non si sono mai ammuffite (tranne rare volte all'inizio, quando il procedimento era ancora nuovo x me)
La stagionatura dipende dai gusti,
piu' tempo lo tieni a stagionare e piu' diventa compatto e saporito.
I miei formaggi si mantengono x molto tempo
in genere li faccio stagionare un mese , un mese e mezzo , secondo come mi gira. Very Happy
finita la stagionatura, una volta tagliate , le conservo in frigo, x questioni d'igiene, qualche giorno fa , ho macinato uno spicchietto di formaggio che era in frigo da qualche mese, (considerando che x problemi fisici non ne faccio da diverso tempo) non aveva muffa e aveva anche preso un saporito gusto un po' piccante e sulla pasta e' risultato veramenteottimo !

ah! un altro dubbio:
- dopo aver realizzao la cagliata, devo metterla nella fascella per far sgocciolare il siero.......ma per quante ore? Devo metterla in frigo o fuori dal frigo?

Appena tolta la cagliata dal siero, la metto a sgocciolare nella sua fuscella, la tengo il tempo necessario che impiego a fare la ricotta.
Quindi un'oretta piu' o meno, poi la metto a stufare !!!

Spero di esserti stata utile Very Happy aspetto le foto delle tue caciottine Wink

 

Se urli tutti ti sentono.. se bisbigli ti sente solo chi ti sta vicino,ma se stai in silenzio solo chi ti ama ti ascolta (Gandhi)

Messaggio
Pubblicato: mar 20 ott 2009 09:37
AUTORE: novellina
Utente novello, Registrato: 19/10/2009 23:46, Messaggi: 11, Argomenti: 3, Residenza:
Testo del Messaggio

Grazie per la risposta, sei stata chiarissima, mi metto subito all'opera!!!! Very Happy

 

 
Messaggio
Pubblicato: mar 20 ott 2009 23:12
AUTORE: novellina
Utente novello, Registrato: 19/10/2009 23:46, Messaggi: 11, Argomenti: 3, Residenza:
Testo del Messaggio

Vi aggiorno un po': i formaggetti sono nella loro "campana" a stufare, domattina farò la salamoia! Speriamo bene e speriamo che non vada tutto a male, come faccio ad accorgermi che non si sia avariato tutto???

 

 
Messaggio
Pubblicato: dom 25 ott 2009 01:25
AUTORE: novellina
Utente novello, Registrato: 19/10/2009 23:46, Messaggi: 11, Argomenti: 3, Residenza:
Testo del Messaggio

Vi aggiorno un po': le formaggette sono in frigo ad una temperatura di 6 gradi, su un cestello in bambù per la cottura a vapore. Le ungo ogni giorno con l'olio e le giro. Mi vengono dei dubbi sulla stagionatura....non dispongo di cantina e in casa, essendo freddolosa, ho una temperatura di 20/21 gradi.....quanto tempo potrò tenerlo in frigo?

 

 
Messaggio
Pubblicato: dom 25 ott 2009 06:34
AUTORE: torta_della_nonna
Utente esperto, Registrato: 19/02/2007 09:53, Messaggi: 3884, Argomenti: 510, Residenza: roma, pagina Facebook
Testo del Messaggio

novellina ha scritto: Vi aggiorno un po': le formaggette sono in frigo ad una temperatura di 6 gradi, su un cestello in bambù per la cottura a vapore. Le ungo ogni giorno con l'olio e le giro. Mi vengono dei dubbi sulla stagionatura....non dispongo di cantina e in casa, essendo freddolosa, ho una temperatura di 20/21 gradi.....quanto tempo potrò tenerlo in frigo?


ciao , adesso fa freddo, il formaggio io lo tengo fuori dal frigo,lo tengo su una mensola di legno .
Credo che in tutte le case ci sia piu' o meno quella temperatura , ma se credi che sia troppo alta o troppo asciutta, allora puoi anche mettere le formaggette su un balcone o un davanzale , coperte magari da un panno di cotone , in un punto dove non c'e' pericolo che gatti o altri animali possano fare festa pasteggiando a formaggio fresco !!!!!
Se preferisci puoi anche tenerle in frigo, il tempo necessario lo decidi tu, puoi consumarlo anche dopo una settimana, piu' passano i giorni e piu' ingiallisce esternamente e all'interno acquista sapore, io sono arrivata a due mesi di stagionatura, oltre non sono mai andata, ma come ti ho detto nell'altro post, ho grattugiato uno spicchio rimasto in frigo x parecchio tempo, (almeno due mesi oltre la stagionatura) ed era buonissimo !

 

Se urli tutti ti sentono.. se bisbigli ti sente solo chi ti sta vicino,ma se stai in silenzio solo chi ti ama ti ascolta (Gandhi)

 
Messaggio
Pubblicato: lun 02 nov 2009 00:01
AUTORE: novellina
Utente novello, Registrato: 19/10/2009 23:46, Messaggi: 11, Argomenti: 3, Residenza:
Testo del Messaggio

GRazie per la risposta!!! Domani sarà il giorno della prova assaggio: mio marito si rifiuta, dice che la crosta giallina non lo ispira....devo necessariamente mangiarlo perchè ha iniziato a spaccarsi un po' in superificie e temo che mi si formi una muffa internamente. Domani posterò le foto!!!

 

 
Messaggio
Pubblicato: mar 27 lug 2010 18:24
AUTORE: maba.50
Utente novello, Registrato: 24/07/2010 11:45, Messaggi: 1, Argomenti: 0, Residenza:
Testo del Messaggio

Ciao Novellina, io ho risolto il problema della stufatura mettendo un contenitore di vetro pieno d'acqua con un riscaldatore per acquari dentro un frigo da campeggio di quelli rigidi, il riscaldatore ha già il termostato per la regolazione, quindi non devo sostituire l'acqua calda periodicamente (notte compresa)

 

 
  • Autorizzazioni:
  • non puoi inserire nuovi argomenti
  • non puoi rispondere agli argomenti
  • non puoi modificare messaggi
  • non puoi cancellare messaggi