Forum ScambiaRicette di Cucina
Forum ScambiaRicette di Cucina

Laldaiolu

forum: Le ricette delle feste

subforum: Carnevale

visite: 1.406

Messaggio
Pubblicato: lunedì 14 gennaio 2008 17:01
AUTORE: loulunes
Utente super, Registrato: 18/04/2005 08:43, Messaggi: 658, Argomenti: 70
Testo del Messaggio

Very Happy Il Carnevale nel mio paese ?? una festa molto sentita, viene festeggiato con balli in piazza, con sfilata di carri allegorici, offerta di frittelle, pane, salsicca, formaggio e vino, il tutto ben organizzato da un comitato che viene istituito per l'occasione.
Per il gioved?? grasso ?? tradizione preparare questa gustosa pietanza e servirla in piazza a tutti i partecipanti e vi devo dire che vengono parecchi ospiti per gustare su "Laldaiolu". Naturalmente poi tutte le massaie lo preparano in casa per la propria famiglia.

Questa ?? la mia versione, ereditata da mamma che a sua volta l'ha ereditata da sua madre. L'ho preparata proprio alcuni giorni f?? per vedere se le fave erano "de bonu cottu", vale a dire se cuociono bene.
Nel mio caso faccio tutto "ad occhio" come si suol dire, ed in previsione dell'arrivo di ospiti se ne prepara un bel pentolone.

Tre giorni prima metto sotto sale grosso la carne di maiale, tipo pancetta, qualche braciola, i piedi sempre di maiale.
Il giorno precedente metto a mollo le fave e le castagne secche in acqua tiepica in rapporto di 10:3 circa.

Il giorno della preparazione metto in una grande pentola l'acqua con la carne che ho lavato sotto acqua corrente per levare il sale in eccesso, aggiungo anche un bel pezzo di lardo con la cotenna,

clicca per ingrandire


aglio, cipolla e prezzemolo tritati, porto ad ebollizione e faccio andare per 30 minuti.

clicca per ingrandire


Nel frattempo ho scolato dall'acqua le fave e le castagne, le ho risciacquate e messe sul fuoco in un pentolino con acqua fredda e riscaldo ma senza far bollire, questo procedimento serve per evitare che il brodo diventi rosso, per lo stesso motivo si deve utilizzare una posata di legno per mescolare il tutto.

clicca per ingrandire


Pulisco della verza abbondante e del finocchio selvatico anche questo abbondante e taglio a pezzi le verdure.

clicca per ingrandire


Scolo fave e castagne e le aggiungo alla pentola con la carne e faccio sobbollire per 1 ora.

clicca per ingrandire


Aggiungo un bel pezzo di salsiccia piccante e le verdure e lascio ancora per mezz'ora.

clicca per ingrandire


Regolo di sale e servo la zuppa ben calda con crostoni di pane casereccio e un buon bicchiere di vino rosso corposo.

clicca per ingrandire


Rolling Eyes Non ?? pietanza per stomaci delicati ma, se avrete la voglia e la pazienza di provarla, vi posso assicurare che ?? una vera e propria bont?? clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
.

Cius Very Happy

 

Messaggio
Pubblicato: martedì 15 gennaio 2008 16:19
AUTORE: cammy
Utente esperto, Registrato: 16/12/2007 09:59, Messaggi: 2686, Argomenti: 390, Sito Web
Testo del Messaggio

buona questa ricetta lou! non la conoscevo io faccio la favata che si rassomiglia un pochino a questa tua.... Differenzia solo che io non metto le castagne secche ma al posto di queste metto cardi puliti e fatti a pezzettoni , bietoline selvatiche (se non si hanno vanno bene anche le coste o bietole) finocchetto selvatico (o in mancanza di questo barbe di finocchio) il resto ?? uguale alla tua. Naturalmente si parla di fave secche con la buccia messe a molloin acqua tiepida per 12 ore.

 

Fai un lavoro che ti piace e non lavorerai neppure un giorno della tua vita.

Messaggio
Pubblicato: martedì 15 gennaio 2008 22:07
AUTORE: loulunes
Utente super, Registrato: 18/04/2005 08:43, Messaggi: 658, Argomenti: 70
Testo del Messaggio

Very Happy E siiii, confermo cara Cammy, la favata ?? proprio buona, forse perch?? essendo cos?? sostanziosa si consuma solo poche volte l'anno Exclamation
La ricetta che propongo ?? quella che si utilizza nella mia zona.
Ho sentito parlare della tua versione che viene riportata nel libro di Marilena Cannas "La cucina dei Sardi", un vecchio testo, forse uno dei primi libri di cucina che ho acquistato, che risale al 1975 e tratta in particolare la cucina del sud Sardegna, anche se non ho mai avuto occasione di assaggiarla, ma si pu?? sempre rimediare Wink Wink Wink
Bacioni

 

 
  • Autorizzazioni:
  • non puoi inserire nuovi argomenti
  • non puoi rispondere agli argomenti
  • non puoi modificare messaggi
  • non puoi cancellare messaggi
Vedi anche...
Argomenti R Autore Vis

© Copyright 2021 MrCarota.it - Tutti i diritti riservati